Migliora la tua produttività

Quante volte ti sei trovato a fare i conti con la sensazione di non aver concluso nulla?
Hai speso la maggior parte del tempo in distrazioni, delusioni, richieste alle quali adempiere, senza riuscire a concentrarti su ciò che davvero era importante per te.
Eppure ti eri ripromesso di non cascarci ancora, facendo appello ad una puntuale organizzazione dei tuoi impegni in agenda.
Ma non devi demordere, con i nostri consigli pratici riuscirai a gestire il tempo in modo efficace e profittevole.

Consiglio N1: Ad ogni cosa…il suo tempo
La prima vera sfida- dalla quale parte tutto – è capire quanto tempo ti occorre per svolgere ciascuna della attività che hai in programma.
Diversamente pianificare i tuoi impegni, diventa difficile e rimanere fedele alla tabella di marcia, quasi impossibile.
Perciò, per una settimana prendi nota di quanto tempo impieghi per ogni singola attività, da quanto atti svegli a quando vai a dormire.
Probabilmente ti accorgerai, che:
– non stai dedicando tempo a sufficienza alle attività che ti avvicinano alla realizzazione del tuo sogno professionale
– alcune cose che ritieni veloci, in realtà ti portano via parecchio tempo
– che sarebbe bene creare avere dei cuscinetti di tempo vuoti, da utilizzare per riequilibrare la giornata e permettete di realizzare ciò che hai pianificato.

La cattiva notizia è che il tempo vola.
La buona notizia è che tu sei il pilota.
(Michael Altshuler)

Consiglio N2: La lista cicli e l’agenda settimanale
La tua agenda è un valido alleato e un ottimo punto di partenza, ma non basta.
Ti consigliamo di affiancare l’utilizzo di un quaderno in cui annotare tutti i tuoi impegni settimanali.
Questa lista (che chiamiamo lista cicli) ti permette di mettere nero su bianco tutte le attività che devi svolgere e che ti vengono in mente.
Successivamente ordina le attività sulla base delle priorità e assegnata a ciascuna di esse una data.
Il tutto sarà poi trascritto nell’agenda, distribuendo al meglio, giorno per giorno, i vari compiti da svolgere.

Consiglio N3: Definisci ciò che importante e ciò che è urgente
Non sempre ciò che è urgente è anche importante. Quindi devi imparare ad affrontare le attività con approcci diversi e adeguati alla situazione.
Una volta che hai l’elenco delle attività da svolgere, assegna a ciascuna un ordine di priorità:
– quelle importanti e urgenti, saranno affrontate subito (Priorità 1)
– quelle importanti, verranno subito dopo e ti impegnerai il più possibile perché sono queste che generare valore per te (Priorità 2)
– quelle urgenti ma non importanti, sono da delegare il più possibile (Priorità.3)
– quelle né importanti né urgenti, sono le ultime…(Priorità 4).

Quando pianifichi la tua settimana, assicurati che il tuo tempo sia concentrato il più possibile su ciò che è importante per te. Puoi anticipare ciò che per te ha importanza, imparando ad evitare le urgenze e sperimentando la gioia di una gestione del tempo più efficace.

Vuoi scoprire di più sulla gestione del tempo?

Iscriviti al nostro corso di formazione dedicato a tutti i professionisti che vogliono migliorarsi nella gestione del tempo.

Compila il form sottostante con i tuoi dati e ricevi tutte le informazioni utili sui contenuti e le modalità del nostro corso.

Sei interessato ai nostri corsi?

Scrivici qui per avere maggiori informazioni